Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Legatura con bendaggio rispetto ai beta-bloccanti per la prevenzione primaria delle varici esofagee negli adulti


I beta-bloccanti non-selettivi sono usati come trattamento di prima linea per la prevenzione primaria nei pazienti con rischio medio-alto di varici esofagee.
L'effetto dei beta-bloccanti non-selettivi sulla mortalità è dibattuto e molti pazienti sperimentano eventi avversi.

Gli studi sulla legatura con bendaggio in confronto ai beta-bloccanti non-selettivi per i pazienti con varici esofagee e senza storia di sanguinamento hanno fornito risultati equivoci.

Sono stati selezionati studi randomizzati per confrontare i benefici e i rischi della legatura rispetto ai beta-bloccanti non-selettivi nella prevenzione primaria in pazienti adulti con varici esofagee endoscopicamente verificate che non hanno mai sanguinato, indipendentemente dalla malattia epatica di base ( cirrosi o altre cause ).

Sono stati inclusi 19 studi randomizzati sulla legatura con bendaggio rispetto ai beta-bloccanti non-selettivi per la prevenzione primaria delle varici esofagee.
La maggior parte degli studi aveva arruolato solo i pazienti con varici esofagee di grandi dimensioni o ad alto rischio.
I bias non erano ben definiti nella maggior parte degli studi.

In totale, 176 pazienti su 731 ( 24% ) dei soggetti randomizzati alla legatura e 177 pazienti su 773 ( 23% ) dei soggetti randomizzati ai beta-bloccanti non-selettivi sono deceduti.
La differenza non è stata statisticamente significativa in una meta-analisi a effetti casuali ( RR=1.09; I2=0% ).

Quando tutti gli studi sono stati inclusi, la legatura ha ridotto il sanguinamento gastrointestinale e il sanguinamento da varici, rispetto ai beta-bloccanti non-selettivi ( RR=0.69; I2=19% e RR 0.67; I2=31% rispettivamente ).

L'effetto benefico della legatura sul sanguinamento non è stata confermata nelle analisi dei sottogruppi di studi.

La mortalità dipendente dal sanguinamento non è stata differente nei due bracci di intervento ( 29/567, 5.1% rispetto a 37/585, 6.3%; RR=0.85; I2=0% ).
Entrambi gli interventi sono stati associati a eventi avversi.

In conclusione, questa revisione ha evidenziato un effetto benefico della legatura con bendaggio sulla prevenzione primaria del sanguinamento del tratto gastrointestinale superiore in pazienti con varici esofagee.
L'effetto sul sanguinamento non ha ridotto la mortalità.
Ulteriori dati sono necessari per determinare se questi risultati riflettono la presenza di altri effetti benefici dei beta-bloccanti non-selettivi oltre che sul sanguinamento. ( Xagena2012 )

Gluud LL, Krag A, Cochrane Sist Rev 2012

Gastro2012 Farma2012


Indietro