Gastrobase.it
XagenaNewsletter
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa

Associazioni tra attività fisica, sopravvivenza e progressione nel tumore del colon-retto metastatico: risultati dal Cancer and Leukemia Group B ( Alliance ) / SWOG 80405


Un'attività fisica regolare è associata a un ridotto rischio di recidiva e mortalità nei pazienti con tumore del colon-retto non-metastatico.
La sua influenza sui pazienti con tumore colorettale avanzato / metastatico ( mCRC ) non è stata ampiamente esaminata.

È stato condotto uno studio di coorte prospettico nidificato nel Cancer and Leukemia Group B ( Alliance ) / SWOG 80405, uno studio di fase III sponsorizzato dal National Cancer Institute sulla terapia sistemica per il carcinoma del colon-retto metastatico.

Entro 1 mese dall'inizio della terapia, i pazienti sono stati invitati a compilare un questionario validato che riportava l'attività fisica media nei 2 mesi precedenti.
Sulla base delle risposte, sono state calcolate le ore di attività metabolica equivalente ( MET ) alla settimana per quantificare l'attività fisica.

L'endpoint primario della sperimentazione clinica e di questo studio complementare era la sopravvivenza globale ( OS ).
Gli endpoint secondari includevano la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) e i primi eventi avversi di grado 3 o superiore correlati al trattamento.

Per ridurre al minimo il confondimento causato da una salute fragile e in declino, sono stati esclusi i pazienti che hanno manifestato progressione o sono deceduti entro 60 giorni dalla valutazione dell'attività e si è aggiustato per fattori prognostici noti, comorbilità e perdita di peso.

La coorte finale comprendeva 1.218 pazienti.

Rispetto ai pazienti impegnati in meno di 3 ore MET alla settimana di attività fisica, i pazienti impegnati in 18 o più ore MET alla settimana hanno presentato un hazard ratio aggiustato per la sopravvivenza globale di 0.85 ( P trend=0.06 ) e per la sopravvivenza senza progressione di 0.83 ( P trend=0.01 ).

Rispetto ai pazienti che impegnati per meno di 9 ore MET alla settimana, i pazienti impegnati per 9 o più ore MET alla settimana hanno avuto un hazard ratio aggiustato per eventi avversi correlati al trattamento di grado 3 o superiore di 0.73 ( P trend minore di 0.001 ).

Tra i pazienti con cancro del colon e del retto metastatico nello studio Cancer and Leukemia Group B ( Alliance ) / SWOG 80405, l'associazione tra attività fisica e sopravvivenza globale non è sata statisticamente significativa.
Una maggiore attività fisica è stata associata a una più lunga sopravvivenza libera da progressione e un rischio aggiustato inferiore per i primi eventi avversi di grado 3 o maggiore correlati al trattamento. ( Xagena2019 )

Guercio BJ et al, J Clin Oncol 2019; 37: 2620-2631

Onco2019 Gastro2019



Indietro