Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Gli effetti del Lansoprazolo sull’esofagite erosiva da reflusso sono influenzati dal polimorfismo CYP2C19


L’obiettivo dello studio compiuto presso la Divisione di Gastroenterologia della Tohoku University Graduate School of Medicine in Giappone è stato quello di verificare se il genotipo CYP2C19 fosse associato alla guarigione dell’esofagite erosiva da reflusso durante trattamento con Lansoprazolo ( Lansox ).

Un totale di 88 pazienti con esofagite erosiva da reflusso è stato trattato con un dosaggio orale di 30 mg di Lansoprazolo per 8 settimane.

La percentuale di guarigione è stata del 57,1%, 69,2% e 72,7% a 4 settimane, e 77,4%, 95,0% e 100% ad 8 settimane nei metabolizzatori estesi omozigoti , metabolizzatori estesi eterozigoti e scarsi metabolizzatori, rispettivamente.

All’ 8^ settimana la percentuale di guarigione dell’esofagite erosiva da reflusso era significativamente più bassa nei metabolizzatori estesi omozigoti rispetto agli altri due gruppi (p< 0.05).

Pertanto l’effetto terapeutico del Lansoprazolo sull’esofagite erosiva da reflusso è influenzata dallo status del genotipo CYP2C19. ( Xagena2003 )

Kawamura M et al, Aliment Pharmacol Ther 2003; 17:965-973


Gastro2003 Farma2003


Indietro