Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

I pazienti con ulcera peptica emorragica, dopo l’eradicazione dell’Helicobacter Pylori e la guarigione dell’ulcera, non necessitano di terapia antisecretoria di mantenimento


I pazienti con ulcera peptica non-complicata dopo l’eradicazione dell’Helicobacter Pylori, non richiedono terapia antisecretoria di mantenimento.

Lo studio ha valutato se i pazienti con ulcera peptica emorragica dovessero ricevere terapia anti-ulcera di mantenimento dopo la completa eradicazione dell’Helicobacter Pylori e la guarigione dell’ulcera.

Sono stati arruolati 82 pazienti consecutivi con ulcera peptica emorragica associata all’Helicobacter Pylori.

Dopo la completa eradicazione del batterio con la tripla terapia, comprendente un inibitore della pompa protonica, della durata di 1 settimana ed un trattamento aggiuntivo di 3 settimane con 20 mg/die di Omeprazolo, i pazienti sono stati assegnati ad uno di 4 gruppi di terapia di mantenimento della durata di 16 settimane.

Un gruppo di pazienti ha ricevuto 15 ml di una sospensione antiacido, 4 volte al giorno ; un gruppo 300 mg di Bismuto subcitrato colloidale, 4 volte al giorno; un altro gruppo 20 mg/2 volte die di Famotidina ed infine un gruppo ha ricevuto placebo, 2 volte al dì.

Durante il periodo osservazionale ( follow-up ) di 56 mesi, nei 3 gruppi di trattamento non è stata osservata nessuna recidiva di ulcera peptica.

Tutti i pazienti sono rimasti liberi dall’infezione di Helicobacter Pylori.

Nei pazienti con ulcera peptica emorragica, la terapia antisecretoria di mantenimento non è necessaria per prevenire le recidive di ulcera dopo che l’Helicobacter Pylori è stato eradicato e l’ulcera guarita.

Lo studio ha dimostrato che il trattamento di 1 settimana con la tripla terapia con l’inibitore della pompa protonica è efficace nell’assicurare una lunga eradicazione dell’Helicobacter Pylori. ( Xagena2003 )

Liu C-C et al, Arch Intern Med 2003; 163:2020-2024


Gastro2003 Farma2003


Indietro